Hoi An


Translate this post Here

Il treno notturno proveniente da Saigon non ferma ad Hoi An ma a Da Nang, 33km più a nord.
Appena usciti dalla stazione cerchiamo un modo rapido per raggiungere la nostra meta e, viste le 16 ore di treno appena fatte, non propriamente rilassanti, prendiamo al volo l’occasione di un taxi che aveva appena accompagnato turisti in stazione e sarebbe dovuto tornare indietro vuoto, 220000VND il costo (a tassametro dovrebbe aggirarsi sui 350000VND).
Raggiungiamo il nostro hotel in meno di mezz’ora, il Sunshine Hotel (www.sunshinehoian.com.vnsunshinehoian@gmail.comfuori dalla città vecchia, risulterà essere uno dei miglior hotel del viaggio: piscina, camera ampia con balcone, wifi, ottima colazione a buffet, uso gratuito delle biciclette: l’abbinata perfetta con la città di Hoi An per chi, come noi, a metà del viaggio cerca un paio di giorni di totale relax visto che ad Hoi An le cose da fare o vedere non sono poi molte.

My Son: dopo aver visitato da poco Angkor Wat, ci è sembrato completamente superfluo (e parlando poi con amici di viaggio, completamente superfluo anche per chi Angkor Wat non lo ha mai visitato prima);

Marble Mountains (facilmente raggiungibili in 20minuti di motorino) le abbiamo viste raggiungendo Hoi An dalla stazione di Da Nang e non ci hanno ispirato nessuna fiducia a causa dell’infinita serie di negozi da cui sono circondate;

Città vecchia: se riuscite ad immaginare come poteva essere prima di essere completamente ricoperta dai souvenir in vendita nei vari negozi, bè, magari questa vale. Proprio così, quello che ad Hoi An non l’hanno fatto le bombe, lo hanno fatto i negozianti: nelle vie del centro le abitazioni storiche devi scovarle tra un negozio e l’altro.
L’oceano qua dista soltanto un paio di km e molte persone decidono di passare buona parte della propria giornata in spiaggia, quasi tutte le guide e gli alberghi vi indirizzeranno verso  Cua Dai Beach, personalmente invece ve la sconsiglierei (affollatissima e caotica, hanno cercato di farci pagare anche il parcheggio per le biciclette!) a favore  di An Bang Beach, molto più rilassante e selvaggia. Si raggiunge da Hoi An percorrendo Hai Ba Trung Street, la via finisce proprio davanti ad uno stabilimento dove, anche qua, vi chiederanno soldi  per parcheggiare le vostra bici; 20 metri prima dello stabilimento c’è una piccola strada che corre parallela alla spiaggia, sulla sinistra, imboccatela e dopo poche decine di metri prendete una delle tante stradine che portano alla spiaggia libera.

Un’ alternativa al relax in spiaggia è il piccolo ma vivace mercato sul lungo fiume, visitatelo al mattino presto (come ogni altra cosa da fare ad Hoi An) dopo le 10 le temperature, in estate, diventano insopportabili!
Proprio a causa delle temperature infernali, molte persone preferiscono passare la giornata nelle varie piscine degli alberghi ed uscire soltanto nel tardo pomeriggio, quando il sole inizia a calare e le lanterne della città ad accendersi.
Proprio le lanterne sono il simbolo con cui ogni viaggiatore identifica Hoi An e non potrebbe essere diversamente, le centinaia di luci che al calare della sera si accendono, donano alla cittadina un carattere unico ed un senso di pace e tranquillità a chi curiosa tra le sue vie.
Insieme alle lanterne, al calar della sera, si accendono e si animano anche i tantissimi ottimi ristoranti della città vecchia. La prima sera abbiamo provato il Morning Glory, ambiente e servizio ottimi, anche il cibo molto buono ma forse non abbastanza per il costo che ha (circa 7/8 euro a persona per una cena di 2 portate a testa + dolce). La seconda sera ci siamo invece buttati sullo street-food scoprendo quello che per me sarà il piatto vincitore dell’intera vacanza: la frittata di granchi con salsa piccante, provare per credere: se passate da Hoi An non fatevela scappare! Altra specialità tipica di questa città è il Cao Lau, provatelo in una delle tante bettole fuori dalla città vecchia, come si dovrebbe sempre fare con i cibi tipici!.
Lasciamo Hoi An in autobus alla volta di Hue (biglietto 130000VND, 4 ore la durata del viaggio), prenotazione direttamente tramite il nostro hotel, pick up dall’albergo, 2 partenze al giorno: alle 8.30 ed alle 13.30.

Annunci

15 risposte a “Hoi An

  1. concordo il turistico che avanza… pure se in vietnam a piccoli passi ma vogliamo parlare di quei magazzini giganteschi dove da fuori ci sono statue di pietra sculture e dentro souvenir tipici per turisti assai facoltosi?

  2. L’hai descritto come un posto rilassante ma evidentemente la scala dei valori è diversa la mia dalla tua.
    Ti muovi, osservi e fotografi tutto. Forse meno freneticamente di altre tappe ma sempre col giusto cipiglio di chi vuole conoscere senza pregiudizi.
    Belle le immagini. Forse ne ammirate di più belle ma sono sempre scorci di vita quotidiana.

    • Assolutamente si, la luce delle lanterne e la città vecchia completamente pedonale ti fanno godere a pieno l’atmosfera. Una delle poche città dove puoi veramente rilassarti senza rischiare ad agni angolo di essere investito da qualche motorino 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...